Concepimento e gravidanza, Mamma

La dieta corretta in gravidanza per mamma e bambino

dieta-corretta-in-gravidanza

Perfetto, avete fatto il test di gravidanza, è positivo ed ora parte il luogo comune che, per chi è in dolce attesa vale la regola di dover mangiare per due, stravolgendo tutti i crismi di una corretta dieta in gravidanza.
È bene chiarire subito che una corretta alimentazione in gravidanza non deve discostarsi di molto da quello che è il regime alimentare abituale adottato. Se prima del concepimento non ne avevate uno, allora questo potrebbe essere il momento giusto, grazie allo stimolo positivo, per acquisirlo.

Dal momento in cui si custodisce in grembo il nostro piccolo amore, acquisiamo un ruolo, un compito molto importante: mantenere, proteggere e nutrire la vita dentro di noi.
È a tal proposito che l’alimentazione diventa ancor più importante durante tutto il percorso dei nove mesi che varia anche in base al trimestre di gestazione.

Peso sempre sotto controllo

Sarà perché il mio ginecologo era decisamente rigido in materia, sarà perché durante le mie gravidanze partivo già in sovrappeso, per entrambe sono riuscita a stare anche sotto le tabelle standar aumentando, nella prima gravidanza 6 kg mentre nella seconda 8kg. Ovvio che il giorno dopo al parto il mio peso fosse nettamente sotto a quello di partenza, per mia immensa gioia.

Qualsiasi ginecologo con il quale ho avuto modo di chiacchierare o di cui ho avuto modo di leggere, consigliano un aumento di peso in gravidanza per un intervallo che varia tra i gli 8 e i 12 kg: i così detto chili fisiologici in gestazione. Definiti fisiologici perché fanno parte della naturale modificazione del nostro corpo, vale a dire:
liquidi trattenuti: circa due chili utero ingrossato: tra i 900 grammi al chilo liquido amniotico: tra gli 800 grammi e il chilo plancenta: 600/700 grammi feto: tra i 3 ai 3,4 chili (per un feto giunto a termine)

You Might Also Like

Rispondi